Trascinatore
Trascinatore (Ti-Press)
Ambrì Piotta
3
Lugano
2
  • 2' Upshall
  • 40' D'Agostini
  • 55' D'Agostini
  • 6' Klasen
  • 22' Romanenghi
Tabellino Risultati e classifiche

D'Agostini regala il terzo derby all'Ambrì

La doppietta del canadese stende il Lugano alla Valascia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un D'Agostini in grande spolvero ha permesso all'Ambrì di far suo il terzo derby stagionale, sancendo la prima vittoria casalinga dopo due successi esterni. Il topscorer canadese ha infatti realizzato una doppietta nel successo per 3-2 dei biancoblù sul Lugano in una Valascia gremita in ogni ordine di posto. I tre punti conquistati permettono a Bianchi e compagni di portarsi a una lunghezza da Rapperswil e Berna, mentre la squadra di Kapanen, scavalcata dal Friborgo, è nuovamente scivolata sotto la linea.

Con Fora al rientro dopo un'assenza che durava dall'ultima sfida cantonale del 29 ottobre, Cereda ha proposto una prima linea d'attacco tutta straniera schierando Upshall e D'Agostini al fianco di Flynn. Ed è stato proprio il neoacquisto dei biancoblù, alla sua terza presenza, a mettersi subito in evidenza siglando la rete del vantaggio al 1'21" con un tiro dalla blu. A riportare la sfida in parità ci ha pensato Klasen, confermato al fianco di Lajunen e Suri, che ha beffato Conz da dietro la gabbia al 5'54". I padroni di casa sono in seguito andati vicini al raddoppio con un palo di Rohrbach e con D'Agostini che non ha centrato la porta al termine di un'azione partita da una serie di errori degli ospiti.

Ospiti sotto pressione all'inizio del periodo centrale con Haussener sulla panchina dei cattivi, ma capaci di realizzare in shorthand con Romanenghi a 10" dal rientro del compagno. In un terzo interrotto più volte per le diverse penalità sui due fronti e il lancio di oggetti in pista, ad avere le occasioni migliori è stato ancora l'Ambrì, con Fora e Müller che in situazione di 2 contro 0 non sono riusciti a realizzare e Dal Pian che ha fallito a tu per tu contro il portiere dei sottocenerini in inferiorità numerica. Ma i 2' (+10') inflitti a Vauclair per una gomitata a Zwerger hanno portato al nuovo pareggio leventinese con un'invenzione del topscorer D'Agostini.

Già penalizzato due volte in precedenza, al 44'48" Upshall è stato mandato sotto la doccia dagli arbitri per un check su Chorney, ma il Lugano ha sprecato la possibilità di giocare in superiorità numerica per 5' subendo a sua volta due sanzioni disciplinari. E così è stato ancora il topscorer biancoblù a trovare il pertugio per battere Zurkirchen a 5'53" dalla terza sirena.

 
 
 
 
 
Condividi