Hockey

Il Lugano cade a Bienne e manca i playoff diretti

A caccia di punti fondamentali, i bianconeri sbagliano la prestazione

  • 2 marzo, 20:04
  • 3 marzo, 10:45
Lugano

Niente da fare

  • Keystone

6 - 1

2-1

1-0

3-0

Bienne

Lugano

  • 4'

    Bärtschi

  • 16'

    Kuenzle

  • 30'

    B.Forster

  • 42'

    Heponiemi(PP)

  • 49'

    J.Sallinen(PP)

  • 58'

    Rajala(PP)

  • 16'

    Joly

La stagione del Lugano dovrà passare forzatamente dai play-in. A caccia di punti importanti per accedere ai playoff diretti, i bianconeri si sono inchinati per 6-1 al cospetto del Bienne e non possono più raggiungere al sesto posto le dirette concorrenti Berna e Davos, che hanno rispettivamente battuto Losanna e Zurigo. Data la certezza matematica del settimo posto, sarà dunque inutile per le sorti della classifica l’ultimo impegno della regular season di lunedì contro il Rapperswil.

Presentatosi in pista con gli stessi uomini dell’ultima uscita, ma con Carr a sostituire Müller nella prima linea completata dai soliti Thürkauf e Joly, l’HCL ha vissuto un inizio tutt’altro che semplice. A colpire per primi, allora, sono stati i Seeländer, che hanno approfittato di un brutto rebound concesso da Koskinen con Bärtschi al 3’29”. Trovato perlomeno un po’ di equilibrio con il passare dei minuti e un powerplay, gli ospiti hanno pagato nuovamente un errore individuale, questa volta di Wolf, costretto a “rimediare” al fattaccio con un fallo da rigore poi trasformato da Künzle al 15’35”. La rete siglata soli 16” più tardi da Joly, la ventesima stagionale, ha di fatto solo illuso i bianconeri.

Sì perché in un secondo tempo in cui per buona parte i ticinesi si sono fatti preferire, pur non creando molto, un nuovo errore di Koskinen su tiro di Forster al 29’58” ha portato a due i gol da recuperare. Troppi, decisamente troppi, per la squadra vista in pista questa sera. E così nel terzo periodo i Seeländer, approfittando di due powerplay, hanno definitivamente preso il largo: dapprima con Heponiemi (41’52”) e poi con Sallinen (48’29”). Le cinque reti sono poi diventate sei nel finale, quando Rajala ha ulteriormente abbellito il punteggio.

A tutto Hockey

A tutto Hockey 02.03.2024, 22:55

NL, l'intervista a Luca Gianinazzi (02.03.2024)

RSI Hockey 02.03.2024, 22:31

NL, l'intervista a Luca Fazzini (02.03.2024)

RSI Hockey 02.03.2024, 22:27

Il servizio con Luca Gianinazzi (Rete Uno Sport 03.03.2024, 10h00)

RSI Hockey 03.03.2024, 09:14

Il commento di Paolo Laurenti (Notiziario 03.03.2024, 09h00)

RSI Hockey 03.03.2024, 09:12

Correlati

Ti potrebbe interessare