La rete decisiva del numero 71
La rete decisiva del numero 71 (Keystone)
Ajoie
4 ds
Ambrì Piotta
5 ds
  • 18' Bakos
  • 24' Birbaum
  • 36' Asselin
  • 42' R.Schmutz
  • 1' Kneubuehler
  • 5' Heim
  • 15' Heed
  • 29' Spacek
  • 62' Virtanen
Tabellino Risultati e classifiche

L'Ambrì resta imbattuto, Ajoie ko all'overtime

Virtanen castiga i giurassiani, dopo che i biancoblù hanno sprecato un triplo vantaggio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un passo indietro sul piano del gioco non ha impedito all'Ambrì di ottenere il suo quarto successo in altrettanti incontri in National League. Impegnati a Porrentruy contro l'Ajoie in una sfida sorprendentemente d'alta classifica, i biancoblù si sono imposti per 5-4 dopo aver però sprecato addirittura un triplo vantaggio costruito in soli 14'03".  Nonostante il rammarico per il punto lasciato per strada, i leventinesi possono gioire per essere ancora imbattuti e per il secondo posto in classifica.

Di nuovo con sei stranieri di movimento, senza dunque Juvonen e con McMilllan in quarta linea, l'Ambrì ha imposto fin da subito il suo ritmo alla contesa, senza lasciare respirare i padroni di casa. La superiorità sul ghiaccio si è dunque tradotta anche nel punteggio, grazie ai gol di Kneubuehler (ben imbeccato da Bürgler nello slot dopo 44"), Heim (deviazione nel traffico su tiro dalla blu di Burren al 4'42") e Heed (fucilata dalla media distanza al 14'03"). L'Ajoie, fin lì non pervenuto, ha invece approfittato del primo powerplay e di una sfortunata deviazione di Isacco Dotti (su tocco di Bakos al 17'47") per rimanere aggrappato alla partita, per poi riaprirla definitivamente con Birbaum al 23'09".

La rete dell'ex ha dato fiducia agli uomini di Pesan, che da quel momento hanno messo sotto pressione i biancoblù, incapaci di difendere al meglio il proprio slot. Nemmeno il 4-2 in ripartenza di Spacek al 28'17" è bastato a riportare la calma, perché al 35'42" Asselin (in powerplay) e al 41'25" Schmutz hanno riequilibrato la sfida. Combattuto, con diverse possibilità da una parte e dall'altra, il terzo periodo, ma la decisione è caduta solo all'overtime, dove Virtanen ha messo la firma definitiva sulla partita al 61'44".

Legato a Info Notte Sport del 23.09.2022

 
 

 

Condividi