Nel finale eroica difesa alla porta di Oestlund
Nel finale eroica difesa alla porta di Oestlund (Ti-Press)
Ambrì Piotta
3 ds
Bienne
4 ds
  • 35' D.Kostner
  • 37' Perlini
  • 54' Perlini
  • 22' Rajala
  • 27' Huegli
  • 50' Huegli
  • 62' Cunti
Tabellino Risultati e classifiche

L'Ambrì salva un punto contro il Bienne

Grande resistenza nel finale, biancoblù superati all'overtime dai Seeländer

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Ambrì è riuscito tutto sommato a salvare un punto nella sfida contro il Bienne, valida per la 40a giornata di National League. Reduci dall'ampio successo sul Lugano, i Seeländer hanno infatti trovato la seconda vittoria in due giorni in Ticino, imponendosi per 4-3 all'overtime, ma sciupando, va detto, più di tre minuti in doppia superiorità numerica sul finale di partita, per merito soprattutto della strenua resistenza dei padroni di casa davanti a Oestlund, preferito stasera a Ciaccio.

Dopo un primo periodo in cui le due squadre in pista si sono sostanzialmente equivalse, anche se la compagine ospite è sembrata avere qualcosa in più rispetto ai leventinesi, la sfida si è accesa nei 20' centrali con i bernesi che si sono portati velocemente sul 2-0. Dapprima Rajala ha sorpreso il portiere svedese di licenza svizzera con un polsino improvviso dalla blu al 21'32" e poi, durante un 2' + 2' sul conto di Fora, fortemente contestato (probabilmente a ragione) dalla panchina biancoblù, Hügli ha trovato il raddoppio al 26'04".

Decisamente meno brillanti rispetto all'impegno di Zugo di due giorni fa, Grassi e compagni hanno faticato parecchio a riordinare le idee e solo il punto inaspettato di Kostner in shorthand al 34'51" ha permesso loro di trovare nuova linfa. Improvviso infatti è arrivato il pareggio di Perlini al 36'33" su ottimo assist di Kneubuehler, ma veloce è anche arrivata la seconda pausa, al rientro della quale le forze sul ghiaccio si sono ristabilite. Colpiti ancora da Hügli al 49'25", i sopracenerini hanno ristabilito la parità grazie alla seconda doppietta stagionale di Perlini, in gol in powerplay al 53'56". Troppe però le penalità collezionate negli ultimi minuti (Flynn, Fora e la panchina) per poter ambire a qualcosa di più che arrivare sul 3-3 alla terza sirena. Cunti dopo 1'01" di overtime ha allora posto il sigillo conclusivo sul match.

 
 
Condividi