Casco del Rapperswil e maglia, di allenamento, della Nazionale
Casco del Rapperswil e maglia, di allenamento, della Nazionale (freshfocus)

La parabola vincente di Melvin Nyffeler

Il portiere del Rapperswil per la prima volta con la Nazionale maggiore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Tra i cinque neofiti presenti ieri al raduno della Nazionale svizzera in vista della Deutschland Cup (in programma nel fine settimana a Krefeld) vi era anche il portiere del Rapperswil Melvin Nyffeler. Il 24enne ritrova così la maglia rossocrociata, che aveva vestito nelle selezioni U17, U18 e U20, dopo un percorso tutt'altro che semplice.

Se qualcuno tre anni fa mi avesse detto che avrei giocato in Nazionale mi sarei fatto delle grasse risate Melvin Nyffeler

Per lo zurighese ne è passata di acqua sotto i ponti da quando debuttò in National League a soli 18 anni con i Lions. Il passaggio a Friborgo sempre nella massima serie, poi tre anni di Swiss League con il Rapperswil (fatta eccezione per 4 partite disputate col Kloten in NL) e anche un periodo da disoccupato. La promozione dei Lakers gli ha permesso di ritrovarsi, fino a proporre tre shutout in questo inizio di stagione.

"Per tre anni ho mangiato polvere," ha ammesso Nyffeler, "ora spero di poter essere un esempio positivo per i giovani che vedono poche porte aprirsi davanti a loro". Sulla presenza in Nazionale, l'estremo difensore si è detto "felicissimo, voglio godermi il momento e ovviamente fare del mio meglio".

 
Condividi