Tutti all'ascolto di coach Gianinazzi
Tutti all'ascolto di coach Gianinazzi (rsi.ch)

Lugano senza Carr e con le linee rimescolate

Intanto alla Cornèr Arena Walker ha ripreso a pattinare, anche se in maglia rossa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Andrea Torreggiani

Carr non ci sarà né domani sera a Porrentruy contro l'Ajoie, né sabato alla Cornèr Arena contro il Rapperswil. L'attaccante del Lugano, vittima di un brutto fallo di Grossmann sabato scorso a Bienne, in questi giorni sta seguendo il protocollo per le commozioni cerebrali, allenandosi solo in palestra. Il canadese comunque sta relativamente bene, la sua situazione viene valutata giorno per giorno e potrebbe rientrare già dopo la pausa per la Nazionale.

È un weekend nel quale vogliamo fare bene, a partire già da domani Luca Gianinazzi

L'assenza del numero 7 ha spinto dunque Gianinazzi, che almeno nel Giura dovrebbe tornare a schierare Koskinen tra i pali e Kaski in difesa, lasciando Bennett in tribuna, a rivoluzionare i terzetti offensivi, eccezion fatta per quello composto da Connolly, Arcobello e Granlund. "Eravamo soddisfatti dell'ultima prestazione, soprattutto in cinque contro cinque - ha spiegato il coach bianconero - Sicuramente non avere Carr nel lineup influenza il fatto che devi modificare le linee, ma a volte hai delle idee che pensi siano buone e quindi a un certo punto le provi. E noi lo abbiamo fatto cercando di cambiare in un modo che possa funzionare domani".

Ne abbiamo parlato nello spogliatoio e abbiamo deciso di effettuare la trasferta già un giorno prima, crediamo sia la scelta strategica giusta per poter essere al meglio per il match Luca Gianinazzi

Intanto alla Cornèr Arena, da dove il Lugano è partito già dopo pranzo per Delémont, dove pernotterà in attesa del match di domani, si è ricominciato a vedere sul ghiaccio Walker, che si allena in maglia rossa prima dell'inizio della seduta "ufficiale". "Il suo è stato un infortunio grave e la riabilitazione è durata a lungo - ha detto Gianinazzi - quindi ci vorrà ancora un po' di tempo. Julian ha ripreso a pattinare tranquillamente, ma non conosciamo ancora le tempistiche esatte del suo rientro. In ogni caso è sicuramente un giocatore che ci manca e quando tornerà ci farà tanto bene".

I terzetti d'attacco: Connolly, Arcobello, Granlund; Zanetti, Thürkauf, Marco Müller; Fazzini, Morini, Josephs; Gerber, Herburger, Vedova (Bennett); Bedolla.

Le coppie di difesa: Alatalo, Mirco Müller; Andersson, Riva; Kaski, Guerra; Wolf (Villa).

I portieri: Koskinen, Schlegel.

 

 

Legato a Rete Uno Sport del 08.12.2022, 12h30

Condividi