Il 23enne lettone
Il 23enne lettone (TI-Press)

"Mi servono tranquillità e concentrazione"

Le ultime parole di Elvis Merzlikins prima dell'inizio dei playoff

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Elvis Merzlikins non parlerà più per tutti i playoff. Questa la decisione presa con il Lugano ormai da alcuni anni per conservare al massimo la concentrazione nella fase più calda della stagione. Decisione che il 23enne ritiene fondamentale vista l'importanza spesso cruciale del portiere nell'hockey moderno: "Vorrei essere da solo. Vorrei che tutti mi lasciassero in pace per poter essere mentalmente dentro a questo playoff".

"Già da bambino mi dicevano che il portiere è un 80-85% della squadra. È una grande responsabilità ma non è un peso per me" Elvis Merzlikins

Per sopportare questo momento così delicato del campionato l'estremo difensore bianconero si affida oltre che al preparatore dei portieri Michael Lawrence, anche a un mental coach. "Sento che c'è mancanza di qualcosa, per questo ho scelto di lavorare anche sull'aspetto mentale", ha proseguito Merzlikins, che ha concluso con un pensiero rivolto ai suoi compagni, freschi di infortunio, che non potranno iniziare a partire da sabato la serie di sfide contro il Friborgo.

Condividi