Grinta e coraggio per vincere
Grinta e coraggio per vincere (Keystone)

"Non dobbiamo pensare ma agire"

Trisconi, pronto a fare il centro se necessario, lancia le sfide del weekend dell'Ambrì

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Prima il Ginevra in trasferta, poi il Langnau in casa per il weekend dell'Ambrì. Una sfida proibitiva e una che vale sei punti, in un fine settimana che per i leventinesi si preannuncia come un tour de force: "Sappiamo benissimo che in queste partite faranno la differenza le situazioni speciali. Dobbiamo essere bravi a non prendere penalità stupide dovute alla stanchezza", ha affermato Noele Trisconi.

Il cambiamento delle linee è normale, l'allenatore cerca di trovare l'assetto migliore per vincere le partite ma poi sul ghiaccio tocca a noi Noele Trisconi

La situazione in casa biancoblù non è tuttavia delle più semplici visto che, con le assenze di Johnny Kneubuehler, Diego Kostner e del degente di lunga data André Heim, coach Luca Cereda avrà da ridisegnare le proprie linee usando i giocatori in maniera fantasiosa e polivalente: "Mi sono trovato bene - ha dichiarato il 26enne sopracenerino - se dovessi giocare ancora come centro, ruberò un po' il mestiere ai miei compagni chiedendo qualche consiglio a chi lo è di ruolo".

Condividi