Durante un allenamento a Toronto
Durante un allenamento a Toronto (Keystone)

"Non giocherò in Europa questo autunno"

Elvis Merzlikins ha parlato dei playoff NHL e della vita nella "bolla"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La prima stagione completa in NHL di Elvis Merzlikins si è rivelata più complicata del previsto. Columbus è stata eliminata da Tampa Bay nel primo turno dei playoff, mettendo la parola fine al campionato del portiere ex Lugano, che però non ha intenzione di riposarsi: "Non ho programmato di fare vacanza, per me già stare a casa durante la quarantena è stata una specie di vacanza - ha detto il 26enne - Devo parlare con Ruby Belge, il mio preparatore atletico, per vedere come allenarmi ora. Stavo pensando di venire ad allenarmi con il Lugano nel mese di ottobre, ma devo ancora parlarne con Vicky (Mantegazza, ndr)".

Alcuni dicono che giocherò in Europa finché non inizia la stagione, per ora non è assolutamente vero Elvis Merzlikins

Il lettone ha vissuto, come gli altri, in una delle due "bolle" create dalla NHL per poter terminare la stagione: "Ci sentivamo davvero sicuri, c'erano mascherine e disinfettante ovunque e non potevi uscire dall'hotel se non avevi passato il test. Il problema riguardava il cibo, mangiavamo sempre le stesse cose. Inoltre c'era poco da fare a parte allenarsi e giocare, passavamo tutta la giornata davanti ai videogames".

Io sentivo la mancanza del mio cagnolino, non posso immaginare cosa provassero i miei compagni senza le loro famiglie Elvis Merzlikins
 
Condividi