Hockey

Una gara-3 interminabile premia il Ginevra

Il Lugano va a 1'19" dal break , poi cede ai ginevrini al termine di 114'06" di battaglia

  • 18 March 2023, 23:36
  • 24 June 2023, 03:46
  • SPORT
  • HCL
  • SHOW IN APP NEWS
Lugano

La gioia delle Aquile

  • Keystone

3 - 2 ds

1-1

0-1

1-0

Ginevra-Servette

Lugano

  • 17'

    Vatanen(PP)

  • 59'

    Hartikainen

  • 115'

    Pouliot(PP)

  • 18'

    Carr

  • 36'

    Bennett

Ci è andato davvero vicinissimo il Lugano a piazzare il break nella serie dei quarti di finale contro il Ginevra. Avanti fino al 58'41" per 2-1, i bianconeri hanno subito il punto del pareggio di Hartikainen, prima di incassare la rete del definitivo 3-2 di Pouliot addirittura al 14'06" del terzo overtime. La vittoria, arrivata al termine della seconda partita più lunga della storia della National League, ha dunque consegnato il 2-1 nella serie al Servette, ma i ticinesi, sorretti da un sistema difensivo notevole e da un grande Koskinen, hanno un'altra volta dimostrato di avere le carte in regola per poter far male al Ginevra, apparso qualitativamente sì più forte ma non perfetto sul piano difensivo ad immagine di Descloux.

Affrontata dai padroni di casa con Tömmernes e dagli ospiti senza Granlund, gara-3 è stata piacevole da seguire, con il canovaccio della serie ormai definito: il Ginevra più presente sul fronte offensivo, il Lugano pronto ad incassare i colpi e a ripartire. Per sbloccarla, in ogni caso, c'è voluta una situazione di superiorità numerica, con i padroni di casa che hanno trovato l'1-0 sulla scia di un 5 contro 3 al 16'41" con Vatanen. Ma la risposta dei bianconeri non si è fatta attendere: 1'18" più tardi Carr ha siglato la sua terza rete nella serie nello slot sfruttando la larga marcatura degli avversari. La pressione dei ginevrini, col passare dei minuti, si è fatta più insistente, ma Koskinen e un assolo di Bennett al 35'36", hanno permesso alla squadra di Gianinazzi di chiudere il secondo periodo addirittura sul 2-1.

Un punteggio immeritato? Probabilmente sì - le statistiche parlavano di 26 tiri a 8 al 40'- ma sicuramente non per l'attitudine e la volontà encomiabile dei ticinesi. Ingredienti, questi, che il Lugano ha portato in pista anche in un terzo periodo in cui ha vissuto a lungo in apnea, ma che stava dando i suoi frutti. Così però non è stato, dato il fortunoso gol citato in apertura di Hartikainen al 58'41". Una rete, quella del finlandese, che ha rimandato ogni verdetto addirittura al terzo overtime, dove, con le squadre stravolte dalle fatiche e dopo una clamorosa traversa di Guerra, è risultato decisivo il gol di Pouliot in powerplay (espulso Marco Müller) al 114'06".

A tutto hockey

  • 19.03.2023
  • 09:41

NL, l'intervista a Luca Gianinazzi (19.03.2023)

  • 19.03.2023
  • 00:03

NL, l'intervista a Samuel Guerra (19.03.2023)

  • 18.03.2023
  • 23:52

NL, l'intervista a Alessio Bertaggia (19.03.2023)

  • 18.03.2023
  • 23:58

Il servizio con Luca Gianinazzi (Rete Uno Sport 19.03.2023, 12h30)

  • 19.03.2023
  • 13:39

Il commento di Omar Gargantini (Notiziario 19.03.2023, 09h00)

  • 19.03.2023
  • 09:30

Legato a Sport Musica del 19.03.2023

Ti potrebbe interessare