Guarda al futuro
Guarda al futuro (rsi.ch)

"Uno step in avanti, come gioco e risultati"

Vicky Mantegazza vuole pure riavvicinare i tifosi alla pista dopo la pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Ariele Mombelli

Ha festeggiato buona parte del primo d'agosto con i suoi tifosi, il Lugano. Sul ghiaccio per la prima volta in questa stagione alla Cornèr Arena di fronte al proprio pubblico, che ha potuto ammirare tutti i giocatori fatta eccezione per Walker, i bianconeri hanno disputato una partita in famiglia prima di prendersi l'abbraccio del migliaio di fans presenti. Fans che avranno la possibilità di conoscere ancor meglio la nuova squadra il 27 agosto, quando è in programma la presentazione ufficiale con tanto di ritiro della maglia numero 38 di Sannitz.

Dal mio punto di vista il nostro è il secondo miglior campionato al mondo Vicky Mantegazza

Solo quel giorno sarà tempo dei discorsi ufficiali, ma intanto, il presidente Vicky Mantegazza ha già lanciato la nuova annata. "Abbiamo dato a McSorley un anno per lavorare tranquillamente, come giusto che sia quando bisogna implementare un nuovo sistema di gioco e una nuova filosofia. Quello che ci aspettiamo ora, continuando sulla strada tracciata l'anno scorso, è di fare un passo in avanti nel gioco e nei risultati". Come riuscirci? "Penso che Domenichelli abbia fatto una campagna acquisti molto intelligente e mirata, speriamo di poter fare la differenza anche così".

Zugo e Zurigo, ad esempio, sono un passo avanti un po' in tutto: sponsor, pubblico e infrastrutture. Noi però ci siamo e vogliamo dire la nostra Vicky Mantegazza

Al di fuori del ghiaccio Mantegazza punta anche a ritrovare un supporto maggiore, in termini prettamente numerici, dei tifosi bianconeri: "Oggi onestamente mi aspettavo meno persone, siamo contenti e sono sicura che ne ritroveremo ancora di più durante la presentazione ufficiale. Però è vero, per quest'anno vorremmo metterci definitivamente alle spalle la pandemia e riportare alla pista tanta gente. Vogliamo riprendere contatto con i nostri tifosi, nelle piazze e nelle scuole".

 
Condividi