Il 31enne
Il 31enne (keystone)

Galmarini è un altro trionfo per la Svizzera

L'unica medaglia nello snowboard a PyeongChang è l'oro del grigionese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nevin Galmarini ha conquistato l'oro nel gigante parallelo a PyeongChang, gara conclusiva per quel che riguarda lo snowboard ai Giochi coreani. Già secondo a Sochi, il 31enne ha dominato in finale il coreano Sangho Lee, dopo aver rischiato qualcosina solo nei quarti contro il rivale in Coppa del Mondo, l'italiano Roland Fischnaller, sconfitto per appena 6 centesimi. Per il resto della mattinata, sulla sua pista rossa il grigionese nato a San Gallo non ha faticato a sbaragliare la concorrenza per mettersi al collo quella che è la quinta medaglia del metallo più prezioso per la delegazione rossocrociata.

La Svizzera sale così a quota 15 podi nelle XXIII Olimpiadi invernali eguagliando il record di Calgary 1988! Un risultato incredibile per una delegazione che alla vigilia dell'appuntamento a cinque cerchi aveva posto come obiettivo minimo quello delle undici medaglie.

Il resto della truppa rossocrociata, composta da Dario Caviezel e Kaspar Flütsch, si è fermata nelle manche di qualificazione, mentre la finalina per il bronzo è andata allo sloveno Zan Kosir, che ha sconfitto il transalpino Sylvain Dufour.

 

 

Condividi