Secondo centro per lo straniero dell'Ambrì
Secondo centro per lo straniero dell'Ambrì (Keystone)

La Svizzera soffre e Kubalik la castiga

La Nazionale di Fischer battuta dalla Cechia e costretta al playoff

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Con ogni probabilità, anche vincendo, si sarebbe comunque dovuti passare dal playoff. Opposta alla Cechia nell'ultima partita del girone preliminare, la Svizzera è però incappata nella seconda sconfitta e con soli 3 punti all'attivo sarà costretta a giocare la sfida degli ottavi (probabilmente contro la Germania). In difficoltà in 5 contro 5 per lunghi tratti, la Nazionale di Fischer ha resistito strenuamente al forcing di quella di Jandac, creandosi anche qualche buona opportunità in contropiede e in superiorità numerica, ma alla fine ha dovuto cedere il passo con il risultato di 4-1.

Dominanti fisicamente e decisi ad alzare il ritmo sin da subito, i cechi sono passati in vantaggio al 7'09" con Repik, che ha battuto per la prima volta in questi Giochi un Hiller ancora più che positivo. Nel primo terzo i rossocrociati sono però riusciti a rispondere colpo su colpo e dopo un palo di Hollenstein in doppia superiorità numerica, al 14'47" hanno pareggiato il conto con Rüfenacht al suo secondo centro ai Giochi.

Nel periodo centrale la pressione avversaria è decisamente salita d'intensità, con lunghi tratti di possesso del disco nel terzo offensivo, ma il fortino elvetico ha retto il colpo. Alla lunga però si è pagato lo sforzo e negli ultimi 20' la Cechia ha allungato grazie alla rete dello straniero dell'Ambrì Kubalik al 43'02". Costretta a vincere entro il 60' per sperare di passare il turno, la Svizzera ha provato il tutto per tutto togliendo il portiere con largo anticipo, ma incassando altri due gol, del "friborghese" Cervenka e ancora di Repik.

 

 

Condividi