Prima volta per il Giappone
Prima volta per il Giappone (Keystone)

Primo caso di doping a PyeongChang

Il pattinatore nipponico Kei Saito è risultato positivo ad un controllo

All'alba del quarto giorno dei Giochi Olimpici invernali di PyeongChang è arrivato il primo caso di doping tra gli atleti in gara. Il pattinatore di velocità e specialista nello short track Kei Saito è risultato positivo all'acetazolamide ad un controllo antidoping effettuato al di fuori delle competizioni. Il 21enne giapponese ha gareggiato lo scorso sabato nei 1'500m ed era inserito come possibile sostituto nella staffetta 5'000m maschile di martedì. Si tratta del primo nipponico nella storia della manifestazione a cinque cerchi invernale a risultare positivo a sostanze dopanti.

Condividi