La ticinese è stata la migliore delle svizzere
La ticinese è stata la migliore delle svizzere (Keystone)
1. Mikaela Shiffrin
01:13.22
2. Nina O'Brien
+00:00.02
3. Lara Gut-Behrami
+00:00.08
Tabellino Risultati e classifiche

La Svizzera sente profumo di medaglie

Gut-Behrami terza e Gisin quinta dopo la prima manche del gigante, guida Shiffrin

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera sente profumo di medaglie nel gigante femminile dei Mondiali di Cortina. Merito soprattutto di Lara Gut-Behrami, terza dopo la prima manche con un ritardo di otto centesimi dalla migliore di tutte, Mikaela Shiffrin. La statunitense ha preceduto di soli 2 centesimi la sorprendente connazionale Nina O'Brien. Bene ha fatto anche Michelle Gisin, staccata di 0"34 e quinta alle spalle dell'austriaca Katharina Liensberger (0"26), mentre le altre principali favorite sono più lontane: la francese Tessa Worley ha accusato un ritardo di 0"92, la slovacca Petra Vlhova, campionessa in carica, di 1"12 e l'italiana Marta Bassino, leader della Coppa del Mondo di specialità, di 1"54. 

Wendy Holdener, reduce dal quarto posto nel team event di ieri, non ha brillato ed ha chiuso staccata di 1"25, mentre il ritardo di Corinne Suter, fresca di oro in discesa, è stato di 2"04. È già uscita di scena invece l'altra azzurra Federica Brignone, vincitrice dell'ultima Coppa del Mondo generale, vittima di un tracciato molto tecnico. In gara si è vista anche la ginevrina Céline Marti, che per la terza volta ha rappresentato a un Mondiale il suo paese d'origine, Haiti.

 
 
Condividi