Il capo dello sci elvetico
Il capo dello sci elvetico (Keystone)

Swiss-Ski prova a salvare il Lauberhorn

Lehmann propone alcune soluzioni, settimana prossima l'incontro tra le parti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il capo dello sci svizzero prova a smorzare i toni della diatriba che oppone Swiss-Ski e gli organizzatori della tappa di Coppa del Mondo del Lauberhorn. "Noi non vogliamo una stagione senza Lauberhorn - ha infatti affermato lo stesso presidente della Federazione svizzera di sci - Per me sarebbe difficile come ex atleta che ha gareggiato sul Lauberhorn immaginare una cosa del genere. Però è chiaro che se Wengen rimane sulle sue posizioni, mantenendo la richiesta di un milione di franchi all'anno, allora quest'eventualità potrebbe verificarsi. Però, lo ripeto, non è quello che vogliamo".

Per salvare la situazione, Swiss-Ski ha dunque fatto una serie di proposte agli organizzatori della prova di Wengen. "Innanzitutto bisogna sviluppare meglio la commercializzazione della gara, insomma il comitato organizzativo deve fare i propri compiti a casa come si deve - ha spiegato Urs Lehmann, durante una conferenza stampa indetta quest'oggi - Inoltre è necessario che venga stipulato un accordo con le autorità pubbliche in modo che vi sia un deficit garantito. Se dovessimo raggiungere questi due obiettivi, allora avremmo la soluzione". La prossima settimana ci sarà un incontro tra le due parti: "Come sempre sono molto positivo - ha concluso Lehmann - perché questa è una soluzione logica, che possiamo ottenere insieme".

 
 
Condividi