Niente Melbourne per il numero 1?
Niente Melbourne per il numero 1? (Keystone)

L'Australia ritira il visto a Djokovic

Il serbo dovrebbe lasciare il paese, ma per il momento la procedura è sospesa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il visto di Novak Djokovic è stato nuovamente annullato. Lo ha reso noto il Ministero dell'immigrazione australiano. Il ministro Alex Hawke ha fatto uso del suo potere, considerando come il tennista serbo costituisca un rischio per la comunità. Il numero uno al mondo, che rischia di non poter più entrare nel paese per i prossimi tre anni, ha subito fatto valere la possibilità di fare nuovamente ricorso, a tre giorni dall'inizio degli Australian Open. I suoi avvocati sono stati ascoltati da un altro giudice che ha per il momento sospeso la procedura, in attesa di un incontro con i funzionari dello Stato previsto per sabato mattina. La decisione definitiva dovrebbe arrivare domenica.

Djokovic, non vaccinato contro il Covid-19, era stato fermato e interrogato in aeroporto al suo arrivo nel Paese il 5 gennaio e poi trattenuto in un albergo che ospita anche altri quarantenati, fino a quando un giudice non aveva accolto il suo ricorso sulla base di prove mediche rimettendolo in libertà e permettendogli di allenarsi in vista del torneo di Melbourne, che comincia lunedì e dove figura come testa di serie numero uno in tabellone.

La presa di decisione del ministro australiano per l'immigrazione
La presa di decisione del ministro australiano per l'immigrazione
 
Condividi