Obiettivo? Confermare le buone sensazioni degli allenamenti
Obiettivo? Confermare le buone sensazioni degli allenamenti (Keystone)

"Non vedo l'ora di affrontare i migliori"

L'Open di Ginevra costituirà un importante banco di prova per Roger Federer

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera sta per riabbracciare il suo Re. La prima partecipazione di Roger Federer (ATP 8) all'Open di Ginevra, che scatta quest'oggi, avrà una precisa finalità: testare lo stato di forma del veterano renano, assente dal circuito dallo scorso marzo. King Roger attende con trepidazione gli istanti del debutto: "Non vedo l'ora di vedere come il mio ginocchio possa reagire in partita. Tra allenamento e incontro ufficiale le sollecitazioni sono ben diverse, ed avrò risposte soltanto giocando una decina di match".

Penso che il livello di giovani come Medvedev, Tsitsipas e Rublev sia altissimo Roger Federer

La Romandia, dunque, come antipasto di una stagione estiva in cui provare a meravigliare il mondo, una volta di più. È questo l'auspicio del Maestro: "Spero di poter tornare competitivo. Nei vari tabelloni dovrò subito vedermela con i migliori. Sarà interessante e di certo differente dal rientro del 2017, quando - vincendo gli Australian Open - avevo immediatamente recuperato posti importanti in classifica".

Anche Laaksonen nel tabellone di Ginevra

Federer e il giovane Dominic Stricker (421), cui è stata assegnata una wildcard, non saranno gli unici rappresentanti del tennis rossocrociato sulla terra rossa romanda. Ai due, nel pomeriggio, si è aggiunto anche il connazionale Henri Laaksonen (139), uscito vittorioso dall'ultimo turno qualificativo grazie al 2-6 6-1 6-3 sul cileno Alejandro Tabilo (166).

 
Condividi