Tennis

Sinner cade in cinque set nel confronto con Medvedev

L’altoatesino recupera da un malessere ma non basta, il russo sfiderà Alcaraz

  • 9 luglio, 18:52
  • 10 luglio, 08:40
Sinner

Sono rimasti in campo quattro ore esatte

  • Imago

Daniil Medvedev

6

7

6

7

7

2

6

Jannik Sinner

7

9

4

6

4

6

3

Esattamente come nell’ultimo precedente tra i due, la finale degli Australian Open vinta dall’italiano, ci sono voluti cinque set per decidere la sfida tra Jannik Sinner (ATP 1) e Daniil Medvedev (5), ma questa volta a spuntarla è stata il russo. Il 28enne ha infatti raggiunto il penultimo atto di Wimbledon per il secondo anno consecutivo imponendosi in quattro ore esatte con i parziali di 6-7 (7/9) 6-4 7-6 (7/4) 2-6 6-3 sull’altoatesino, dal canto suo debilitato da un malessere apparso nella seconda frazione e che ha avuto il suo apice nella terza, obbligandolo a tornare negli spogliatoi per riprendersi.

In semifinale Medvedev, che aveva perso gli ultimi cinque appuntamenti con Sinner, ritroverà lo stesso avversario che lo eliminò dai Championships al penultimo atto dello scorso anno, ovvero Carlos Alcaraz (3). Il campione in carica ha fatto suo l’incontro con Tommy Paul (13), uscito battuto per 5-7 6-4 6-2 6-2 dal campo numero 1. L’iberico ha avuto il merito di rimettersi in carreggiata e di alzare ancor di più il livello del suo tennis dopo aver perso una prima lunga frazione (1h13’, con un game da oltre 15’).

Wimbledon, il match point di Sinner-Medvedev (09.07.2024)

RSI Sport 09.07.2024, 18:45

Wimbledon, il match point di Alcaraz-Paul (09.07.2024)

RSI Sport 09.07.2024, 20:15

  • Jannik Sinner
  • Daniil Medvedev
  • Carlos Alcaraz
  • Tommy Paul

Correlati

Ti potrebbe interessare