Tutt'altro che felice
Tutt'altro che felice (Keystone)

"Sono contrariato, ma ora si parli del torneo"

L'aereo con a bordo Novak Djokovic ha lasciato l'Australia alle 13h00 ora svizzera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le prime reazioni di Novak Djokovic sono subito arrivate dopo la decisione della Corte federale australiana di espellerlo dal Paese. Il numero uno al mondo si è detto ovviamente "molto deluso dalla decisione presa dalle autorità" che gli hanno tolto il visto di entrata e quindi la possibilità di giocare il primo torneo del Grande Slam dell'anno. L'aereo del serbo ha così lasciato l'aeroporto di Melbourne attorno alle 23h00 (13h00 ora svizzera) di oggi.

"Rispetterò questa decisione e collaborerò con i funzionari per quanto riguarda la mia partenza dall'Australia. Ora spero che l'attenzione di tutti torni sul tennis e sugli Australian Open. Mi sento a disagio che l'attenzione delle ultime settimane sia stata su di me. Auguro il meglio a tutti i partecipanti al torneo", aveva spiegato il 34enne, che ha poi concluso dicendo che "ora mi prenderò un po' di tempo per riposarmi e riprendermi", senza dimenticare di ringraziare "la mia famiglia, i miei amici e i miei tifosi per il continuo supporto".

 
Condividi