Ancora in gioco
Ancora in gioco (Keystone)
Roger Federer
  • 4
  • 7 7
  • 6
  • 4
  • 7 10
  • John Millman
  • 6
  • 6 2
  • 4
  • 6
  • 6 8
  • Tabellino Risultati e classifiche

    Una faticaccia, ma Federer resta in Australia

    La foga di Millman porta al quinto set Roger, che va agli ottavi

    • Stampa
    • Condividi
    • a A

    Roger Federer (ATP 3) non ha fallito l'appuntamento per issarsi agli ottavi di finale degli Australian Open, ma ha dovuto sudare tantissimo. Al primo vero banco di prova, contro John Millman (47), che lo aveva battuto nei sedicesimi di finale degli US Open nel 2018, il renano ha dovuto sforzarsi oltremisura per superare il turno, riuscendoci in rimonta con il punteggio di 4-6 7-6 (7/2) 6-4 4-6 7-6 (10/8). Si tratta del suo 100o successo in questo torneo.

    Il basilese ci ha messo decisamente troppo a rispondere all'intensità portata in campo dal suo avversario, scatenato di fronte al suo pubblico. Nel primo set, dopo aver subito un break al quarto game, Federer ha gettato alle ortiche il suo controbreak permettendo all'australiano di chiudere la pendenza nel turno di battuta successivo di King Roger. Più costanti al servizio, i due hanno poi dato vita ad un secondo set equilibratissimo, dove il 38enne ha fatto la differenza in un tie-break dominato.

    La partita è poi proseguita sulla stessa lunghezza d'onda, ma anche grazie ad un servizio più preciso e ad alcune risposte finalmente degne di tale nome, Federer è riuscito ad indirizzare l'incontro sui suoi binari. Quando il più sembrava fatto, il renano è però incomprensibilmente tornato a compiere una quantità enorme di errori, che ha pagato soprattutto al servizio nel settimo gioco del quarto set. Dalle mille emozioni la frazione decisiva: dopo un break (Millman) e un controbreak (Federer), Roger ha dovuto annullare due palle break nel quinto game, prima di imporsi recuperando un 8-4 al super tie-break.

    Nel prossimo turno Federer incontrerà l'ungherese Marton Fucsovics (67), giustiziere di Denis Shapovalov (13) nel primo turno e che oggi ha steso l'americano Tommy Paul (80) per 6-1 6-1 6-4.

     

     

     
     
     
    Condividi