Una disfatta
Una disfatta (Keystone)
Denis Shapovalov
  • 6
  • 7 7
  • 6
  • Alexander Zverev
  • 3
  • 6 5
  • 3
  • Tabellino Risultati e classifiche

    Zverev si congeda dall'Australia a testa bassa

    Il tedesco eliminato già agli ottavi per mano di Shapovalov, sfuma la sfida con Nadal

    • Stampa
    • Condividi
    • a A

    Mentre la prima settimana di ostilità volge ormai al termine, il weekend degli Australian Open ha mietuto la seconda vittima eccellente, dopo Andrey Rublev (ATP 6). Meriti di Denis Shapovalov (14) o demeriti di Alexander Zverev (3)? La verità sta probabilmente nel mezzo, ma resta il fatto che nell'ottavo di finale della Margaret Court Arena il campione olimpico - da molti additato come l'uomo da battere, unitamente a Daniil Medvedev (2) - poco ha potuto al cospetto del canadese, venendo costretto alla resa per 6-3 7-6 (7/5) 6-3. Protagonista di una prestazione nel complesso scialba, Sascha ha compromesso le scarse probabilità di successo a fine secondo set, quando, trovatosi in posizione propizia per chiuderlo, si è fatto rubare il servizio sul 5-3 in suo favore, ciò che ha innescato la rimonta del rivale.

    È dunque definitivamente tramontata l'ipotetica sfida con Rafael Nadal (5) nei quarti di finale. Il maiorchino, al contrario, ha comunque portato a termine il proprio compito in maniera diligente. Adrian Mannarino (69) si è rivelato avversario ostico solo nella prima frazione, terminata sul 7-6 (16/14) e dopo mille emozioni; nelle due successive, Rafa ha per contro preso l'atteso inesorabile sopravvento con un doppio 6-2.

    Tra i magnifici quattro della parte alta figurano anche l'italiano Matteo Berrettini (7), vittorioso 7-5 7-6 (7/4) 6-4 sullo spagnolo Pablo Carreno Busta (21), e il ritrovato Gaël Monfils (20), il quale ha posto fine in tre set - 7-5 7-6 (7/4) 6-3 i parziali -  alla bella favola di Miomir Kecmanovic (77). I due si ritroveranno di fronte nei quarti.

    Tutte le partite degli Australian Open non diffuse dalla RSI sono visibili su Eurosport Player.

     
     
     
    Condividi