Ives Medez, milite della protezione civile locale (RSI)

“Notte tranquilla a Locarno”

Nessuna richiesta d’intervento alla protezione civile; il Lago Maggiore sembra aver raggiunto la sua altezza massima

giovedì 13/11/14 06:17 - ultimo aggiornamento: giovedì 13/11/14 22:46

Il peggio sembra essere passato, ha smesso di piovere nel Locarnese e il Lago Maggiore ha raggiunto nella notte tra mercoledì e giovedì la sua altezza massima: 196,39 metri. Per rispondere ad eventuali richieste d’intervento, la protezione civile di Locarno e Vallemaggia ha istituito un servizio di picchetto.

Il grafico con la situazione del lago (RSI)

“Non abbiamo ricevuto richieste d’intervento, la serata è stata fortunatamente tranquilla”, ci racconta Yves Mendez, che ha trascorso la nottata nella centrale di comando della PcI (guarda il video in coda). Glli ultimi interventi dei pompieri nel Locarnese sono stati effettuati ieri sera verso le 20.00 a Gordola e ad Ascona, per alcuni allagamenti di stabili.

L’attività dei militi della protezione civile è ripresa giovedì mattina con i controlli delle passerelle galleggianti, posate nei giorni scorsi, e il sostegno alla polizia nel controllo e la gestione del traffico.

Le autorità rinnovano l’invito alla popolazione ad utilizzare i mezzi pubblici e a evitare di recarsi nei luoghi della città dove la viabilità è particolarmente difficile o interrotta per la fuoriuscita del lago, in particolar modo nel Quartiere Nuovo.

In molti a Locarno si sono attrezzati con le paratie (rsi/bin)

 

Le precipitazioni dovrebbero concedere una tregua oggi, ma già a partire da venerdì sono annunciate nuove piogge. Si prevedono comunque quantitativi di acqua inferiori a quelli caduti negli ultimi giorni, ma comunque tali da mantenere il livello del lago alto. L'allerta piene emanata dall'Ufficio federale dell'ambiente rimane dunque massima.

Stando ai dati raccolti da MeteoSvizzera da sabato sono caduti nel Locarnese 250 litri di acqua per metro quadrato. Nelle sole Centovalli sono stati superati i 400 litri. A termine di paragone ricordiamo che sull'arco di un intero mese di novembre cadono mediamente 160 litri di pioggia

Alto il livello del Ceresio

Sorvegliato speciale rimane anche il Ceresio: giovedì alle 6.00 l’altezza era di 271,60 metri. A Lugano già da mercoledì pomeriggio le acque lambiscono il marciapiede in zona imbarcadero; la strada del lungolago è per contro ora transitabile in entrambe le direzione (mercoledì sera la corsia lato lago era stata chiusa a titolo precauzionale).

Lino Bini/Red.MM

Dal Quotidiano

 

 

Dal TG20

 

 

Link: la puntata di Modem dedicata al maltempo in Ticino

Seguici con