Play Suisse, la nuova piattaforma streaming SSR

Partenza il prossimo novembre

Play Suisse: sarà questo il nome della piattaforma nazionale di streaming che verrà lanciata a novembre dalla SSR. Proprio come suggerisce il nome, essa offrirà contenuti provenienti da tutte le regioni linguistiche tradotti in più lingue.

È ufficiale: la piattaforma nazionale di streaming della SSR, che sarà lanciata a novembre 2020, si chiamerà “Play Suisse”. «Con “Play Suisse” possiamo ora sviluppare una piattaforma che ha un legame riconoscibile con la nostra attuale offerta digitale in tutte le regioni e allo stesso tempo mettiamo l’accento su tutta la Svizzera», afferma Bakel Walden, direttore del settore Sviluppo e Offerta nonché responsabile del Digital Board.

“Play Suisse” non sostituirà i player delle unità aziendali (Play RTR, Play RSI, Play RTS, Play SRF und Play SWI), che danno visibilità alla produzione regionale legata all’offerta broadcast e in particolare ai contenuti sportivi e d’attualità, ma riunirà contenuti provenienti da tutte le regioni linguistiche puntando sulla personalizzazione e sui suggerimenti. Questa piattaforma offrirà una selezione di produzioni proprie e coproduzioni delle unità aziendali, ossia film, serie, documentari, reportage e perle d’archivio. La peculiarità di “Play Suisse” è che gli utenti potranno scoprire contenuti al di là delle barriere linguistiche: i video, classificati per tema, saranno infatti disponibili in lingua originale con sottotitoli in tedesco, francese e italiano e talvolta anche in romancio.