ago 7
ago 8

Giornate Grigionitaliane

Sabato e domenica, Poschiavo, Piazza da Cumün e dintorni

Vedi mappa
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 7 e 8 agosto 2021 a Poschiavo la Pro Grigioni Italiano organizza una manifestazione composita e strutturata su due giorni, con lo scopo di proporre un momento d’incontro e di condivisione fra calanchini, mesolcinesi, bregagliotti e valposchiavini, nonché tra grigionitaliani che abitano lontani dai territori dove sono cresciuti, presentando nel contempo il Grigionitaliano a tutti coloro che lo visitano di sfuggita o lo conoscono poco.

La prima edizione si svolgerà in Valposchiavo e negli anni a venire l’evento toccherà il Moesano e la Bregaglia, nonché Coira.
La manifestazione, di cui RSI è Media Partner, prevede un ampio ventaglio di appuntamenti, attraverso i quali si valorizzano e si mostrano i saperi e le conoscenze, i luoghi e le bellezze, i prodotti alimentari e artigianali, le realtà artistiche di tutto il Grigionitaliano, con una particolare attenzione alla sensibilizzazione relativamente al plurilinguismo grigionese.

In cartellone vi sono vari spettacoli di arte visiva, un'esposizione originale dedicata ai disegni e ai contributi pubblicati sul giornalino «Mondo Nostro», una fiera gastronomica e artigianale con espositori grigionitaliani e la possibilità di gustare prodotti tipici di Bregaglia, Valposchiavo, Mesolcina e Calanca, la presentazione del nuovo romanzo edito dalla Collana Letteraria Pgi, una visita guidata interattiva e sensoriale per scoprire e toccare con mano aspetti della vita nel Grigionitaliano, una tavola rotonda sulla nostra cultura grazie ai mandati affidati a tre ricercatori esterni sul tema «Personalità specchio della comunità», un imperdibile concerto serale di Kety Fusco, la premiazione del concorso di narrativa per i giovani e altre esibizioni musicali.

Sul sito della Pgi vi sono le indicazioni per iscriversi.

RSI mette in palio un pacco dono composto dal libro La luna nel baule (Collana letteraria Pgi), una matita e una trottola di legno di castagno: come vincerli?