In Ticino le nuove infezioni da coronavirus sono invece leggermente calate a 83 (96 ieri)
In Ticino le nuove infezioni da coronavirus sono invece leggermente calate a 83 (96 ieri) (archivio TI-Press)

Come va... con la pandemia

LA 1, martedì 30 novembre, 21.10, ultimo appuntamento stagionale con il magazine della salute

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Circa l’80% dei pazienti che si ammala di Covid lamenta disturbi ancora due settimane dopo la diagnosi. La percentuale diminuisce con il passare del tempo ma molti continuano a non stare bene dopo due o tre mesi e anche di più. Hanno problemi respiratori, neurologici, cardiaci, renali o metabolici. Sono i pazienti colpiti dal cosiddetto Long Covid, ricoverati negli appositi ambulatori della Clinica Luganese Moncucco e dell'Ospedale La Carità di Locarno. Secondo gli esperti, il Long Covid metterà ulteriormente alla prova il sistema sanitario e sociale elvetico. Finora sono oltre 1'200 in Svizzera le richieste inoltrate all’Assicurazione Invalidità, 34 in Ticino.

Intanto si stanno somministrando i primi farmaci anti-Covid. Dallo scorso giugno in Svizzera il virus può essere curato con gli anticorpi monoclonali. Si tratta di una terapia particolarmente efficace nei primi cinque giorni della malattia. Seimila le dosi distribuite proporzionalmente tra i Cantoni per curare le categorie più fragili della popolazione e ridurre le ospedalizzazioni.

Vaccino e gravidanza. Una donna incinta presenta il 70 per cento di rischio in più di venire infettata rispetto a una donna della stessa età non incinta, è dunque importante che le donne incinte si facciano vaccinare. Ma il vaccino è sicuro per la mamma e per il feto? E il virus che effetti può avere sulla mamma e sul bambino? Tante emozioni e molte domande per le donne che vivono la gravidanza durante la pandemia.

Come sempre attraverso le storie dei pazienti e il parere dei medici, sono questi i temi che tratterà “Come va? Il magazine della salute” il prossimo 30 novembre, alle 21.10 su RSI LA 1, nell’ultima puntata della sua seconda stagione.

Vuoi ricevere questa notizia per e-mail?

La nostra e tua comunità: iscriviti alla Newsletter RSI. Appuntamento ogni settimana