Pasti da fame

Puntata del 20.11 - Pranzi e cene a domicilio con Fasivery e Divoora? Un fenomeno non privo di sorprese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sempre più spesso non siamo noi ad andare al ristorante, è lui che arriva direttamente da noi. Come? Grazie ai siti che consegnano cibo a domicilio.

Si entra nella piattaforma, si sceglie il ristorante preferito, si paga e si aspetta, comodamente seduti sul proprio divano. Meglio di così!

Ma questo servizio quanto costa? E come funziona?

In Ticino ci sono due piattaforme che la fanno da padrone, Divoora e Fasivery.

Abbiamo ordinato una serie di piatti in diversi ristoranti, a pranzo e cena, e due food blogger hanno valutato tempi, costi di consegna e presentazione del piatto. Via alla sfida!

Fasivery vs. Divoora: la sfida

Fasivery vs. Divoora: la sfida

di Eleonora Terzi e Remy Storni

 

Ma quando ordino un piatto al mio domicilio, come si ripartiscono i costi? Quanto ci guadagna il ristorante? Quanto la piattaforma? E il corriere che ci porta il cibo quanto guadagna davvero?

Per scoprirlo abbiamo deciso di analizzare la situazione dall’interno: un’infiltrata di Patti chiari ha lavorato per una settimana come driver di Fasivery. E noi l’abbiamo seguita, giorno dopo giorno.

Fasivery e Divoora, pasti da fame

Fasivery e Divoora, pasti da fame

di Eleonora Terzi e Remy Storni

L'esperienza della nostra infiltrata solleva dubbi e domande. Che abbiamo posto al direttore di Fasivery, Ramiz Mardanov.

 

Queste domande la abbiamo poste nel nostro studio anche a Giulia Del Bue, co-fondatrice di Divoora, Giangiorgio Gargantini, segretario regionale del sindacato UNIA e a Siro Realini, capo dell’ufficio contributi TI.

Altre prese di posizione:

 
Condividi
Commenti
Commenti
I più votati
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti
3 nuovi commenti