I porti di ChiassoLetteraria

In diretta da ChiassoLetteraria, di Massimo Zenari

Dopo due edizioni dedicate al mondo incombente e segnate dal Covid (“Pianeta proibito” e “Mondo nuovo”), ChiassoLetteraria ritorna volgendosi al mare. È “Porti” il titolo che gli organizzatori del Festival internazionale di letteratura della città di confine hanno scelto per la 16esima edizione della rassegna. Un’edizione che farà salpare il pubblico verso la scoperta di storie e culture, respirando l’aria dei mari. I porti sono luoghi liminari, teatri di avventure dove tutto è possibile, culle di civiltà. E questo mondo sarà raccontato da una trentina fra scrittori, poeti, saggisti, attivisti e musicisti. Anche quest’anno "Alice" farà la sua parte, in una puntata speciale in diretta, aperta al pubblico, dallo Spazio Officina. Sul palco, accompagnati da Massimo Zenari, dialogheranno due filosofi: Roberto Casati, professore di scienze cognitive all’EHESS di Parigi, autore del pluripremiato “La lezione del freddo” e che da Einaudi ha appena pubblicato “Oceano”, e Renato Giovannoli, attivo nel campo della semiotica della cultura, autore di numerosi e sorprendenti saggi, tra i quali “La farfalla e il Leviatano”, dedicato a Lewis Carroll, “I vortici di Van Gogh” e il fortunato “Jolly Roger: le bandiere dei pirati”, tutti editi da Medusa. Con loro, ad allietare l’incontro in musica, ci saranno Marc Novara alla fisarmonica e Simone Mauri al clarinetto basso.