(iStock )

Il caos del mondo, e la bellezza che (forse) ci salverà

con Beatrice Venezi, Jhumpa Lahiri, Mattia Salvia, di Michele Serra

In fondo, il problema di chi scrive è sempre lo stesso, lo stesso di tutto il genere umano: comprendere il mondo, per riuscire – se possibile – a trovare una qualche strategia di adattamento alla vita, e al caos che ci circonda. C'è chi è convinto che la chiave si trovi nella bellezza e nell'armonia dell'arte, come Beatrice Venezi, poco più che trentenne direttrice d'orchestra italiana (ma ticinese d'adozione, e di fama ormai internazionale), autrice di “L'ora di musica” (UTET): una raccolta di brevi “lezioni” di storia musicale che ci ricordano come la musica classica abbia saputo spesso anticipare il presente. Ma anche come possa essere una passione contemporanea, senza nostalgie, capace di migliorare l'esistenza.

La bellezza è al centro anche dell'ultima raccolta di racconti pubblicata da Jhumpa Lahiri, scrittrice americana di famiglia indiana, già vincitrice dei più prestigiosi premi letterari statunitensi, dal Pulitzer al PEN Award. Una bellezza assoluta e imperfetta come quella di una città, Roma, in cui l'autrice vive da anni con la famiglia, e che l'ha spinta a scrivere in italiano dal 2015 in poi. A Roma Jhumpa Lahiri ambienta short stories fondate su incontri fulminanti, ispirate fin dal titolo “Racconti Romani (Guanda) all'opera di Alberto Moravia, autore amatissimo dalla scrittrice. Con la consapevolezza che la bellezza indifferente di una città non basta a proteggerci dalla confusione – e dalla violenza – del mondo e degli altri.

Il saggio di debutto del giovane giornalista Mattia Salvia rappresenta la degna conclusione di questo viaggio dall'armonia della bellezza al caos del mondo. “Interregno (Nero editions) è un'analisi disordinata del nuovo disordine mondiale, in un'epoca in cui l'estetica e il modo di comunicare del web – fatto di velocità, decontestualizzazione e disintermediazione – sembrano tracimare dal virtuale al reale, creando incredibili e inquietanti cortocircuiti: dagli incendi combattuti con foto di nudo al merchandising della guerra in Ucraina. Se la bellezza e la cultura possono ancora salvarci, insomma, la strada appare lunga...

 
Ora in onda Radiogiornale In onda dalle 13:00
Brani Brani in onda Amico, stammi lontano - Gianni Fierro Ore 12:58