La solitudine: forse un dono, forse un vizio

di Massimo Zenari

A trent’anni esatti dal suo esordio nel 1991 (“Il buio divora la strada”), Raul Montanari torna a esplorare le atmosfere del genere noir con la sua carica esistenziale e la sua scrittura cristallina e trascinante. Il nuovo romanzo dello scrittore milanese si intitola “Il vizio della solitudine” (Baldini+Castoldi), e racconta la drammatica avventura che insegue fino alla fine l’ex ispettore di polizia Ennio Guarneri, improvvisamente catapultato in una storia più grande di lui. Di tutt’altra atmosfera e di tutt’altro genere è invece “Il dono di Antonia” (Einaudi), l’ultimo libro di Alessandra Sarchi, con il quale l’autrice emiliana prosegue la sua personale riflessione sul nostro rapporto con il corpo, nostro e altrui, in una dimensione che ci cala nel significato delle nostre origini. Chiuderà la puntata Gianfranca Lavezzi, che ci presenterà i nuovi “Quaderni montaliani” (Interlinea), che iniziano a uscire per il 40° della morte di Eugenio Montale, avvenuta il 12 settembre del 1981.