Consumo e utilizzo del suolo
Alphaville

Dossier: “Suolo e cemento” (1./5)

Con Paolo Pileri discutiamo il consumo del suolo

  • iStock
  • 12.2.2024
  • 16 min
Disponibile su
Scarica
Di:Mario Fabio

Il Trattato di Lisbona dell’Unione europea impone di raggiungere un consumo netto di suolo pari a zero entro il 2050, eppure l’obiettivo è ancora lontano. Del resto ci sono paesi come Austria, Belgio o Spagna che non hanno ancora fatto granché in tal senso. Altri in cui ci si è cominciati a muovere. In particolare, la Germania, dal 2001 ha una norma che limita questa pratica. L’obiettivo è ridurre di un quarto il consumo di suolo, dai 120 ettari al giorno dei primi anni Duemila a un massimo di 30 ettari al giorno nel 2030. Il risultato non è ancora stato raggiunto, ma almeno si è messa in moto una macchina culturale e i vari Länder hanno leggi regionali con meccanismi compensativi per arrestare il consumo del suolo. Nel frattempo, che cosa si sta fatto in Svizzera? E in Ticino?

Paolo Pileri docente di Pianificazione e progettazione urbanistica al Politecnico di Milano nonché autore di L’intelligenza del suolo. Piccolo atlante per salvare dal cemento l’ecosistema più fragile (Altreconomia, 2022), sull’importanza di preservare il suolo.

Scopri la serie