Luisa Cottifogli (5./5)

di Sergio Albertoni

®

Luisa è un’artista della voce: voce per lei significa cantare, trasformare suoni, comporre, recitare, improvvisare, viaggiare nelle diverse culture per poi attingere da un’ampia tavolozza di colori espressivi e "dipingere" i suoi progetti sonori. Nata in Trentino da madre friulana di lingua slava e da padre marchigiano, Luisa Cottifogli ha abitato e studiato in Romagna e poi in Emilia. Da questo terreno variegato nasce il suo interesse per i suoni e le timbriche diverse delle lingue parlate, e quindi per le tradizioni sonore che ne conseguono. A Bologna si è diplomata in canto lirico presso il Conservatorio GB Martini e in recitazione all’Accademia Antoniana di Arte Drammatica. Ha fondato il sestetto vocale femminile "Vocinblù", col quale ha lavorato lavora per Glauco Mauri ("La Tempesta" di Shakespeare), Ivano Fossati (Macramè), Lucio Dalla (Milingo) e Nicola Campogrande (Capelas imperfeitas). Ha cantato in arabo e italiano con il gruppo Metissage, accanto a John De Leo, e in provenzale con Marlevar. Dal 2005 al 2009 è stata la voce del gruppo Quintorigo col quale incide vari lavori discografici, e nel 2013 fonda il trio Youlook assieme al bassista Aldo Mella e al percussionista Gigi Biolcati. È stata chiamata da Riccardo Tesi a far parte della storica ripresa dello spettacolo Bella Ciao accanto a Lucilla Galeazzi, Elena Ledda, Alessio Lega e Ginevra Di Marco, e queste sono solo alcune delle sue esperienze. L'ultimo album di Luisa Cottifogli, "Come un albero d’inverno", è stato prodotto dal chitarrista Gabriele Bombardini che, non a caso, è al suo fianco anche in questa avventura radiofonica, insieme al violoncellista Enrico Guerzoni.

Prima emissione di domenica 26 gennaio 2020