Flo

di Sergio Albertoni e Valerio Corzani

Cantautrice, attrice di teatro e brillante entertainer, la nostra ospite torna sull’arca radiofonica di "Babilonia" otto anni dopo ed è ancora una giovane artista che nel frattempo è cresciuta, ovviamente, affinando e integrando con rara coerenza la sua vocalità viscerale e la fresca originalità della sua scrittura. Instancabile avventuriera nella musica come nella vita, viaggia alla continua ricerca di confini da oltrepassare, di storie da ascoltare e di emozioni da provare. Le sue performance sono ritmo che coinvolge, racconto che affascina, rito e danza, in sinuoso equilibrio tra l’estasi, la malinconia e la teatralità tipiche del Sud Italia. Floriana Cangiano, in arte Flo, debutta giovanissima nel mondo del teatro musicale sotto l’egida di Claudio Mattone e nel 2014 pubblica il suo primo disco, “D’amore e di altre cose irreversibile”, che ottiene importanti riconoscimenti al Premio Parodi e a Musicultura. Due anni più tardi è la volta de “Il mese del rosario”, che entra di diritto tra i candidati alle Targhe Tenco nelle categorie "Miglior disco dell'anno" e "Miglior canzone". Nel 2018 esce il suo terzo lavoro, "La mentirosa", che la consacra tra le più raffinate cantautrici della cosiddetta world music d’autore. Nel corso della sua carriera ha inciso e condiviso il palco con Stefano Bollani, Paolo Fresu, Daniele Sepe, Enrico Rava, Jorge Hernandez, Giovanni Guidi, Luca Aquino, Vincenzo Zitello, Elena Ledda e Paolo Angeli, e in ambito teatrale è stata protagonista di un buon numero di spettacoli musicali e di prosa. Oggi ci parlerà in particolare, ma non solo, dei suoi ultimi due album.