Valeria Villeggia

di Sergio Albertoni e Valerio Corzani

Il pubblico ticinese ha avuto modo di ammirare in più occasioni le qualità della nostra ospite di oggi, in particolare come elemento e valore aggiunto del trio Lamorivostri. Cantante, arpista e compositrice, Valeria Villeggia suona anche le percussioni e, più di recente, ha aggiunto un pizzico di elettronica alla sua tavolozza espressiva. Laureata con lode in Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio di Firenze, ha proseguito la sua formazione a Roma conseguendo il compimento inferiore di canto lirico e frequentando la classe di musica da camera vocale. Ha poi seguito diversi seminari di didattica e pedagogia musicale, specializzandosi nel contempo su vari tipi di arpa e sulle percussioni a cornice. Molto attiva anche sul fronte didattico, ha al suo attivo un buon numero di esperienze diverse, dalla direzione di cori alla collaborazione, come voce solista, con la Takadum Orchestra di Simone Pulvano, e fino alla più recente avventura con l’ensemble Indaco Project di Mario Pio Mancini. Di questo e d’altro parleremo, senza dimenticare ovviamente il progetto solista che ci porterà tra i suoi regali sonori.