Cornelis Vreeswijk (courtesy wikimedia.org - Punt / Anefo)

Cornelis Vreeswijk, il Brassens di Stoccolma

di Corrado Antonini

Olandese di nascita ma svedese d’adozione, Cornelis Vreeswijk è stato il più importante autore di protesta della canzone svedese degli anni ’60 e ’70. Erede di una canzone d’impegno che faceva riferimento alla tradizione della canzone francese classica e al folk di matrice nord e sudamericana del periodo, Vreeswijk ha rappresentato, per la gioventù scandinava degli anni ’60, la voce del dissenso e del cambiamento. Una presenza tutt’ora molto viva nella memoria della canzone popolare svedese. Non fosse per la barriera linguistica, avesse cantato, per dire, in inglese o in francese, sarebbe oggi considerato uno dei maestri della canzone d’autore al pari di un Georges Brassens, di un Vysotsky, di un De Andre’, o dei tanti di lingua madre inglese.

Ora in onda Tenera è la notte In onda dalle 0:40
Brani Brani in onda Ballads Again - Christy Doran & John Wolf Brennan Ore 1:17