Carlo Castelli
Carlo Castelli (©RSI)

“Diario di Provincia 1974-1975”

di Carlo Castelli, regia di Claudio Laiso

COLPO DI SCENA
Da martedì 31 gennaio a venerdì 03 febbraio 2017 alle 13:30

Per ascoltare gli audio clicca qui

Fra le figure che hanno animato i programmi della Radio Svizzera quella di Carlo Castelli (Arbedo 12 marzo 1909 – Lugano, 19 dicembre 1982) è stata fondamentale. Ha iniziato come primo annunciatore nel 1933; successivamente è diventato redattore del "Radioprogramma", autore di spettacoli radiofonici, attore, presentatore e radiocronista; dopo essere stato ideatore di rubriche e cicli radiofonici si è occupato prevalentemente di regia ed è diventato capo del settore prosa. Nel 1970 è succeduto a Felice Filippini come capo dei programmi parlati, mantenendo la direzione della prosa fino alla pensione raggiunta nel 1974. Le pagine di diario che incontriamo sono state scritte proprio all’indomani della partenza da Besso, un periodo che lascia molto tempo alla scrittura e scatena la memoria. Brevi pensieri, sfoghi, narrazioni che si susseguono in ordine sparso, ma che concorrono a delineare il carattere, le passioni, i pensieri di Carlo Castelli. Pagine di diario che descrivono amici e nemici, colleghi, scrittori, intellettuali (emergono i contatti della Società svizzera degli scrittori per la quale è stato vicepresidente); la gioia di poter sentire un proprio radiodramma in onde lunghe dalla Svezia; le attese e le delusioni per la mancata produzione a Roma di una sceneggiatura. Aveva appena preso per la seconda volta il premio Schiller (1972) riceverà il prestigioso Hans Reinhart-Ring della Società svizzera di studi teatrali nel 1980.

“Diario di provincia 1974-1975” di Carlo Castelli (pubblicato nel 1976 dalle Edizioni Pedrazzini di Locarno con la prefazione di Romano Amerio) è stato registrato dal vivo allo studio 2 in occasione dei 75 anni della RSI.

Ora in onda Notiziario In onda dalle 16:30
Brani Brani in onda Take five - Dave Brubeck Ore 13:55