L'orso M13 ripreso nell'inverno di tre anni fa nei pressi di Scuol
L'orso M13 ripreso nell'inverno di tre anni fa nei pressi di Scuol (Keystone)

Non è una terra per orsi

originale radiofonico di Andreas Meyer

Da Lunedì 17 a Mercoledì 19 febbraio 2020 ore 13:30

Con Daniele Ornatelli e Francesca Tripaldi e con le voci di Matteo Carassini, Margherita Coldesina, Nicolas Joos, Camilla Parini, Margherita Saltamacchia
Tecnico del suono: Thomas Chiesa
Regia di Igor Horvat
(PROD RSI 2019 – Francesca Giorzi)

 

«La mattina del 19 febbraio 2013, l’orso M13 è stato abbattuto nella regione di Poschiavo.»

Sette anni fa i bollettini ufficiali annunciavano con queste poche parole l’epilogo di una presenza che si era imposta con controversa familiarità alla collettività alpina e all’opinione pubblica svizzera e internazionale, interrogandoci il nostro rapporto con l’elemento Natura.

Il plantigrado aveva fatto molto parlare di sé durante il periodo in cui aveva trasformato la porzione di Alpi a noi vicina nel suo terreno di scorribande. Nei confronti di M13 si era scatenando un battage mediatico senza precedenti facendolo diventare a tutti gli effetti un personaggio pubblico con un seguito decisamente invidiabile; una vera e propria star, si potrebbe dire, presente anche sui Social.

 

Nel breve radiodramma in tre puntate dedicato all’orso M13 si ripercorrono quel periodo e alcune delle sue gesta, attraverso un lavoro di immaginazione letteraria e con il filtro del tempo che da allora è trascorso. Un viaggio a bordo del Bernina Express, attraverso gli stessi luoghi battuti dall’orso, sono il luogo ideale dove ambientare un incontro fortuito tra chi di questa vicenda oggi non ne sa nulla e chi invece – ci si immagina - abbia potuto conoscerla da molto, molto vicino.

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda Intermezzo - Coleman Hawkins Ore 1:47