L’arte negli spazi pubblici

In occasione dei cinquant’anni dalla morte del pittore svizzero Wilhelm Schmid scomparso a Bré-Aldesago nel 1971, la città di Lugano, proprio nel paese di Brè, ha dato mandato di realizzare un’opera in suo omaggio. Un murale blu e nero che copre la facciata di una casa del nucleo, affacciata sulla piazzetta. Un lavoro che non è piaciuta a una nutrita fetta della popolazione la quale lamenta il suo mancato coinvolgimento, lo stravolgimento estetico del nucleo e la sproporzione delle dimensioni di un’opera vista come troppo grande e ingombrante. Sul rapporto fra opere d’arte e spazi pubblici, e la popolazione che abita questi spazi, il pensiero di Mario Cristiani, curatore e gallerista, nonché presidente e cofondatore dell’associazione Arte Continua.