(iStock )

Il popolo delle merci

di Michela Daghini

®

Una puntata per riflettere anche in tempo di emergenza in termini più generali, sui valori etici di un’idea di sviluppo, quella capitalistica, che ci espone anche a rischi importanti. "Muovendo da una natura matrigna, o per meglio dire indifferente alle nostre sorti – scrive l'antropologo Duccio Canestrini - le nostre potenzialità sono straordinarie. Penso all'intelligenza espansa o alla bioingegneria: da quando siamo entrati nel codice della vita, mappando il Dna degli esseri viventi, grazie alla rivoluzione digitale, potenzialmente abbiamo in mano le chiavi per gestire la vita sul pianeta Terra. Purtroppo in assenza, o con grave  ritardo, di un inquadramento filosofico, etico e giuridico”. Proprio su questi aspetti discutiamo con Duccio Canestrini.

 

Duccio Canestrini insegna Antropologia del turismo al Campus universitario di Lucca (Università di Pisa, corso di laurea in Scienze del turismo). Si occupa di viaggi, di turismo sostenibile, di nuove tecnologie, di antropologia del corpo, di rituali della contemporaneità. È autore di una serie di conferenze spettacolo e presentazioni multimediali disponibili su youtube, in cui con l’ausilio di immagini e musiche parla di società, turismo, biodiversità, mondo del lavoro e scenari futuri. Tra vi suoi libri ricordiamo Antropop, La tribù globale (Bollati Boringhieri 2015).

Prima emissione martedì 24 marzo 2020

Brani Brani in onda Who Killed Davey Moore? - Joe Locke & Raul Midon Ore 19:55