di Letizia Bolzani

Vivere è resistere

di Letizia Bolzani

Josep Maria Esquirol (courtesy Wikipedia)

Vivere è resistere

di Letizia Bolzani

Essere umani vuol dire essere resistenti, per proteggerci dalle intemperie della vita: intemperie legate sia al trascorrere del tempo, al senso di finitudine, all’abisso nichilista della mancanza di senso; sia alla dimensione sociale del consumismo, dell’indifferenza, dell’omologazione. Per il filosofo catalano Josep Maria Esquirol, si tratta di una resistenza morale e “intima”, nell’accezione di “prossima”, lontana dalle astrazioni e dai dogmatismi, ma invece ben radicata nella profondità della nostra vita quotidiana, della condivisione degli affetti, della cura per l’altro. Una filosofia della prossimità a cui Esquirol ha dedicato un saggio edito in italiano da Vita e Pensiero: “La resistenza intima”. Ad esso ha fatto seguito quest’anno, dallo stesso editore, il volume “La penultima bontà”.

Josep Maria Esquirol, che insegna Filosofia all’Università di Barcellona, è stato recentemente ospite del Festival della Dignità Umana di Novara e di Torino Spiritualità: lo abbiamo incontrato per questa puntata di “Geronimo Filosofia”.

Ora in onda Tenera è la notte - "Ninna Nanna" In onda dalle 0:00
Brani Brani in onda Spring Flowers - The Jazz Passengers Ore 0:15