null

Bruno Maida

di Andrea Fazioli

Da lunedì 23 a venerdì 27 maggio 2022

Bruno Maida è ricercatore e professore di Storia contemporanea al Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Torino. Oggi detiene l'unica cattedra italiana dedicata alla Storia dell'infanzia, una disciplina che studia con passione e perizia e che ci offre una prospettiva preziosa e peculiare su passato e presente letti attraverso lo sguardo, le testimonianze e le fonti prodotte dai fanciulli.

Dopo aver conseguito la laurea in Lettere moderne all'Università di Torino e il titolo di dottore di ricerca con un lavoro dedicato alla Crisi e trasformazione della società, ha dedicato numerosi studi e ricerche all'Italia del Dopoguerra, con un'attenzione particolare alle stragi nazifasciste in Piemonte.

Bruno Maida è autore di numerosissimi articoli e pubblicazioni. Tra i suoi libri: "Prigionieri della memoria. Storia di due stragi della Liberazione” (Franco Angeli Editore, 2002); "Non si è mai ex deportati. Una biografia di Lidia Beccaria Rolfi” (UTET, 2008); "La Shoah dei bambini. La persecuzione dell'infanzia ebraica in Italia (1938-1945)” (Einaudi, 2013 e 2019); "L'infanzia nelle guerre del Novecento” (Einaudi, 2017) e "I treni dell'accoglienza. Infanzia, povertà e solidarietà nell'Italia del dopoguerra 1945-1948” (Einaudi, 2020); "Oggi è già ieri” (Il Castoro, 2021).

È membro del Comitato scientifico dell'Istituto piemontese per la Storia della Resistenza e dell'età contemporanea e del Comitato tecnico-scientifico della Presidenza del Consiglio per la realizzazione del nuovo memoriale italiano ad Auschwitz.

Bruno Maida dialogherà con Andrea Fazioli ogni mattina, da lunedì 23 maggio a venerdì 27 maggio alle 8.18 a "In altre parole", cercando di approfondire un aspetto nuovo della realtà che viviamo giorno dopo giorno.