Statua di Abelardo (Wikipedia/Thesupermat)

Abelardo e Eloisa. L’amore sopravvissuto

di Raffaella Barazzoni

LASER
Lunedì 10 dicembre 2018 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

È una storia d’amore avvenuta quasi mille anni fa, eppure se ne parla e se ne scrive ancora. La passione di Abelardo ed Eloisa infiammò Parigi; bretone di nascita, filosofo e teologo tra i più importanti del medioevo, Abelardo viene chiamato nel 1117 ad occuparsi dell’istruzione di Eloisa, una fanciulla già nota per la sua vasta erudizione. L’attrazione fra i due sovrasta da subito ogni cosa, ma i pochi mesi di passione fisica si tramutano in un destino doloroso e crudele per entrambi che durerà una vita. La storia di Abelardo ed Eloisa è stata tramandata in maniera precisa e preziosa grazie al carteggio che i due amanti, seppur divisi, si scambiarono. Epistole ricche di riferimenti autobiografici, di riflessioni teologiche e da cui traspare, soprattutto nel caso di Eloisa, il carattere di una donna sorprendentemente moderna.

Ogni centesimo conta

Seguici con