Kunstmuseum di Berna
Kunstmuseum di Berna (Keystone)
null

Aspettando Gurlitt

di Emanuela Burgazzoli

LASER
Lunedì 30 ottobre 2017 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

È uno degli eventi dell'anno della stagione artistica in Svizzera: l'esposizione dedicata alla collezione Gurlitt al Kunstmuseum di Berna apre i battenti fra pochi giorni, in parallelo alla mostra sull'arte trafugata esposta alla Bundeshalle di Bonn. Incentrata sull'arte degenerata, ovvero a quelle opere confiscate dallo stato nazionalsocialista ai propri musei, la mostra di Berna espone una selezione delle opere possedute da Cornelius Gurlitt. Nei suoi appartamenti di Monaco e Salisburgo vennero alla luce nel 2012 circa 1500 opere di maestri dell'arte moderna ereditate dal padre Hildebrand, detto anche il mercante d'arte di Hitler. Dopo gli avvocati, la parola è passata ora agli storici dell'arte al lavoro ormai da mesi sia in Germania sia in Svizzera per stabilire la provenienza delle opere sulle quali grava una pesante eredità storica. Il caso Gurlitt non ha soltanto messo alla prova le risorse e gli spazi del Kunstmuseum, ma ha anche dato nuovo slancio al dibattito sull'arte trafugata in tutta la Svizzera, spingendo molti musei a operazioni di trasparenza sulle loro collezioni.