Una vista aerea dell'installazione
Una vista aerea dell'installazione "The Floating Piers" di Christo nel lago Iseo, Italia (Keystone)

Christo: la mia arte libera

di Flavia Foradini

Era uno dei maggiori esponenti della Land art, noto in tutto il mondo per i suoi spettacolari impacchettamenti. Si è spento a New York all'età di 84 anni il bulgaro Christo Vladimirov Javacheff, in arte  Christo. Tra le sue più significative e recenti opere , il floating piers realizzata nel 2016  sul Lago d'Iseo. In quell’occasione Flavia Foradini aveva realizzato una puntata di Laser…  

 

 

Laser
Lunedì 20 giugno 2016 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

Christo è uno dei più affermati artisti contemporanei a livello internazionale.

Ha “impacchettato” scogliere australiane, ha circondato di corolle rosa un gruppo di isole in Florida, ha ricoperto il Reichstag di Berlino con 100.000 mq di stoffa argentea.

In Italia mancava un suo intervento artistico da 40 anni, ma il 2016 lo ha riportato a Sud delle Alpi, sul lago d'Iseo, per la spettacolare installazione dei "Floating Piers".

Per l'occasione, al microfono di Flavia Foradini l'80enne Christo si racconta come uomo e come artista: dalla sua formazione all'Accademia di Sofia, alla spericolata fuga all'Ovest nel 1957, all'incontro con la donna con la quale avrebbe condiviso vita e lavoro per oltre cinquant'anni e che lui, sette anni dopo esserne rimasto vedovo, include ancora e sempre nei propri discorsi.

E rifiutando qualsivoglia interpretazione, Christo parla della sua idea di arte come inno alla libertà, e dell'opera d'arte come sublime, irripetibile momento.

 

 

Brani Brani in onda Spirit - Al Jarreau Ore 19:20