Piero Boitani
Piero Boitani (©Fondazione Internazionale Balzan "Premio")

Dieci classici per vivere meglio con la nostra cultura

Con Piero Boitani, di Brigitte Schwarz

LASER
Da lunedì 14 a venerdì 25 novembre 2016 alle 09:00
Replica alle 22:35

È appena stato pubblicato e già è tra i libri più venduti nella saggistica. Parliamo del libro “Dieci lezioni sui classici”, scritto da Piero Boitani e che riprende la serie che lo stesso filologo ha curato per questa serie di Laser. Da Omero a Tacito, passando da Esiodo e i grandi miti: un viaggio nelle origini della nostra cultura.

Un progetto pensato da e con Piero Boitani, realizzato da questo grande erudito, professore di letterature comparate alla Sapienza di Roma e all'Università della Svizzera Italiana, coadiuvato da Brigitte Schwarz, quello che occuperà gli spazi di "Laser" dal 14 al 25 novembre. 10 puntate che ci parleranno di 10 momenti della storia del pensiero classico. Boitani, anglista, dantista, esperto della mitologia, fresco Premio Balzan, ci conduce in un viaggio di ritorno alle radici e agli inizi, ancora così importanti per comprendere il nostro presente: un riprendere la conversazione con i classici di Grecia e Roma che a cominciare da quasi tremila anni fa hanno dato forma al nostro mondo, il mondo dell’immaginazione, della guerra, dell’amore, del pensare e del governare. Si comincia dai primi e più grandi racconti dell’Occidente, l’Iliade e l’Odissea, il poema della forza e quello della tenacia, ma subito si passa alla nascita del pensiero: la meraviglia ne segna il principio e gli sviluppi, dai presocratici sino a Lucrezio. Quindi, essa matura con la filosofia vera e propria, il passare della ricerca dal mito al logos con Platone e Aristotele. Avvengono, contemporaneamente, altri miracoli: la nascita della storia con Erodoto e Tucidide; l’affermarsi della tragedia e della giustizia con Eschilo, ma anche l’immediata rappresentazione dei rischi mortali della conoscenza (Prometeo ed Edipo); il prorompere dell’io nella lirica, da Alcmane e Mimnermo a Saffo. Infine, ecco l’invenzione di Roma, che si assegna il compito di governare il mondo: da Virgilio e Livio sino a Tacito, il quale ne vede insieme l’imperialismo e la nuova religione, il cristianesimo. Chiude il cammino una puntata dedicata alle Metamorfosi di Ovidio: la poesia del divenire e dell’eterno mutare, piena dei racconti che hanno popolato la nostra fantasia per secoli.

Lunedì 14.11.16: Iliade

Martedì 15.11.16: Odissea

Mercoledì 16.11.16: Esiodo e i presocratici

Giovedì 17.11.16: La nascita della storia: Erodoto e Tucidide

Venerdì 18.11.16: La nascita della tragedia e della giustizia

 

Lunedì 21.11.16: La tragedia della conoscenza: Prometeo ed Edipo

Martedì 22.11.16: Da mythos a logos

Mercoledì 23.11.16: Dal “noi” all’“io”. Il canto e la lirica

Giovedì 24.11.16: L’invenzione di Roma: l’Eneide e Tacito

Venerdì 25.11.16: La poesia del mutamento: metamorfosi

Ora in onda Radio svizzera classica In onda dalle 1:30
Brani Brani in onda 22 - Mats Eilertsen Ore 2:09