(iStock)

Genitori in anticipo

di Marco Jeitziner

Laser
Venerdì 20 maggio 2016 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

La nascita di un figlio è il momento più bello della vita di due genitori. Ma se il parto avviene prima delle canoniche 40 settimane? Quali sensazioni provano le madri e i padri di neonati prematuri, spesso afflitti da problemi respiratori? In Ticino in media ogni settimana 2 donne incinte non possono partorire negli ospedali del cantone, perché non ancora attrezzati per le cure intense prima delle 32 settimane di gravidanza. Devono quindi essere trasferite nelle strutture specialistiche della Svizzera tedesca o francese, un viaggio in ambulanza o in elicottero non privo di rischi e di preoccupazioni. Mentre la pediatria ticinese spera e attende un centro ticinese di cure intensive, l'evento inatteso è fonte di grande stress, ansie, paure e angosce per madri e padri. Come vengono vissuti questi momenti? Come vengono curati e accolti oltralpe questi genitori? Per capirlo, Laser ha incontrato due giovani coppie di genitori di prematuri che hanno voluto raccontare la loro avventura.

 

Ora in onda Radiogiornale In onda dalle 8:30
Brani Brani in onda Susumu s Blues - Brian Bromberg Ore 8:27