(Keystone)

Migranti minorenni

Un nuovo centro d’accoglienza in Ticino, di Muriel Esposito

Laser
Giovedì 2 luglio 2015 alle 09:00
Replica alle 22:35

 

Un nuovo centro per i migranti minorenni in Ticino. La struttura è stata inaugurata il 20 aprile 2015 e i posti sono già esauriti. Accoglie ragazzi e ragazze dai 12 ai 17 anni non accompagnati dalle loro famiglie, che sono assegnati alla Confederazione e successivamente al Canton Ticino. Provengono perlopiù da Somalia, Etiopia ed Eritrea; scappano da conflitti, situazioni sociali ed economiche difficili, o semplicemente perché sognano un futuro migliore.

 Quali sono le difficoltà quotidiane per una struttura che ospita ragazzi e ragazze adolescenti arrivati in Ticino senza genitori e provenienti da culture così diverse? E quali sono le storie che queste persone portano con sé? In questo reportage scopriamo cosa si nasconde dietro la parola “immigrato minorenne”, per capire le ragioni che spingono gli adolescenti a partire e l’importanza di essere ospitati in una struttura specializzata.

Siamo la Svizzera: uniti nella diversità

Seguici con