Laser

Rodrigo’s way

di Ugo Lucio Borga e Antonio Storto

  • 30 January 2018, 09:00
Quezon City Jail Manila

Quezon City Jail Manila

  • Ugo Lucio Borga

LASER
Martedì 30 gennaio 2018 alle 09:00
Replica alle 22:35

La guerra ai cartelli della droga filippini, scatenata dal presidente Rodrigo Duterte, ha fatto migliaia di vittime. Tra loro, anche innocenti. Gli omicidi extragiudiziali sono commessi da poliziotti, vigilantes, uomini mascherati. 39 paesi europei e la Chiesa, con una nota ufficiale, condannano le continue violazioni dei diritti umani e l’uso indiscriminato della violenza nell’intero paese. Questo reportage da Manila, sulle tracce di alcuni casi di omicidi extra-giudiziali, consente di delineare un quadro molto chiaro della contestata politica del Presidente Duterte, i cui contorni sono particolarmente complessi e costringono a una domanda: è lecito l’uso indiscriminato della violenza da parte delle istituzioni in un paese che rischia di diventare un narcostato?

Ti potrebbe interessare