(iStock)

Zen, lasciare cadere corpo e mente

di Emanuela Burgazzoli

®

Zen evoca essenzialità, silenzio, meditazione. In Occidente il termine "zen" è entrato nel linguaggio comune, applicato a ogni ambito quotidiano. Ma il Chan/Zen in realtà è una via per la conoscenza profonda di sé stessi; sul piano storico è una tradizione millenaria iscritta nel Buddhismo, con ascendenze cinesi, che si diffonde in Giappone, dove contribuisce in modo determinante alla cultura tradizionale. Dagli Anni Sessanta conosce una grande popolarità in Occidente, in particolare negli Stati Uniti; e risalgono al Ventesimo secolo studi che accostano zen e misticismo medievale cristiano. Per cercare di capire le analogie fra zen e misticismo occorre calarsi nel significato della pratica e della dottrina zen che ha suscitato interesse in molti pensatori e filosofi occidentali - da Schopenauer a Foucault, da Nietzsche a Jung. Ne abbiamo parlato con Aldo Tollini – già professore di lingua classica all’"università Ca’ Foscari di Venezia", autore di numerosi studi sullo zen - tra questi Lo Zen. "Storia, scuole, testi," Einaudi 2012 – e traduttore di testi classici giapponesi - e con il maestro Tetsugen Serra, fondatore del "monastero il Cerchio a Milano" e dell'"eremo di montagna il Tempo dei Tre Gioielli a Berceto". Autore di diverse pubblicazioni ha compiuto studi accademici e monastici in Giappone.

Prima emissione venerdì 3 dicembre 2021

Ora in onda Alphaville In onda dalle 11:00
Brani Brani in onda Tritsch-Tratsch-Polka - Tritsch-Tratsch-Polka op. 214 - Yuja Wang; SOL Ore 10:45