Miguel Zenón & Luis Perdomo: "El arte del bolero" (ed. Miel Music – 2021)

di Paolo Keller

Miguel Zenón è un sassofonista portoricano attivo sulla scena statunitense. Si è formato alla Berkelee di Boston e ha avuto come compagni di studio il battersta Antonio Sanchez e i trombettisti Avishai Cohen e Jeremy Pelt. Suo insegnante e mentore è stato il sassofonista Billy Pierce. Ha lavorato tra gli altri con Charlie Haden, Fred Hersch, Danilo Perez, la Mingus Big Band, il SFJAZZ Collective.

Ha fondato nel 1999 un proprio quartetto, del quale fa parte anche il pianista Luis Perdomo, di origine venezuelana e attivo come mebro tra gli altri dei gruppi di Ravi Coltrane, Dave Douglas, Ray Barretto.

I due hanno registrato dal vivo a New York l’album "El arte del bolero" che scava nella loro memoria, con brani della tradizione cubana e portoricana che avevano ascoltato grazie ai loro genitori e ai loro nonni. Una sintesi jazzistica di classe in dimensione intima di un repertorio che annovera classici scritti o portati al successo tra gli altri da Arsenio Rodriguez, Cheo Feliciano, La Lupe, Carmen Delia Dipini.